2ª semifinale: Cantiamo per hobby, ma perché?


La seconda semifinale si apre con il nome di Wanna Marchi, nome che noi di TrashCup ci vantiamo di aver rispolverato. Infatti, quando oggi si parla di Wanna e del mago Do Nascimento, lo si fa solo per citarli come esempio di imbroglioni. Non si spendono altre parole per dire cosa fa Wanna adesso, né si pensa a vedere quanto di buono ha fatto la Wannona nella sua sterminata carriera. Per la fortuna della Marchi, ci siamo noi.
Già, perché la tele imbonitrice sta riscuotendo grande successo nella TrashCup. È partita superando in zona Cesarini l’osso duro Lisa Castaldi, nella sfida dedicata ai fuorilegge. Quindi una nuova sfida, ed una nuova vittoria, contro la ripescata della TrashCup 2011, ovvero Ida Rendano. Infine, nel derby contro Aida Satta Flores, ha ottenuto la vittoria necessaria per entrare tra i primi quattro.
Andiamo all’anno 1988, quando la Marchi era ancora lontana dai tribunali infami ed era all’apice della sua carriera di venditrice televisiva. Un buon CD non lo si nega mai a chi sta cavalcando l’onda del successo. L’operazione “D’accordo? avrebbe dovuto rafforzare la popolarità di Wanna e lanciare l’emergente gruppo dei Pommodores verso la notorietà assoluta. Non ci interessa sapere quale fu il risultato, ci basta guardare l’esibizione a “Superclassifica Show”.



Anche le due sfidanti non erano partite come cantanti. Nel primo decennio del millennio, erano cameriere in un imprecisato locale dell’Adriatico. Finirono in sala d’incisione grazie a Giovanni Caviezel, fresco del successo della hit per bambini “La cacca”, che ha prodotto il loro primo album. Sheila e Kiki oggi furoreggiano su Facebook anche grazie al loro umorismo: per esempio, su una foto della gambe di Kiki, commentano “di kiki sono queste gambe?”.
Le due ex cameriere dell’Adriatico sono state una grande sorpresa della TrashCup di quest’anno, e, comunque vada a finire, già hanno un record: sono le uniche a non aver ricevuto nei primi tre turni nessun voto contrario. Ne hanno invece ricevuti 13 a favore, divisi tra le sfide contro Tony Marciano, quello delle mutandine in regalo, contro Maria Giovanna Elmi e la sua cover dei Cugini di Campagna e contro la meteora disco Danny Chunga.
Slacciami il grembiule” è il secondo singolo lanciato da Sheila & Kiki, che hanno così cercato di bissare il successo di “Spalmami la crema”. Mentre nella prima canzone avevano il buon gusto di parlare molto e cantare poco, nella seconda hit sfoggiano invece tutte le loro doti canore, cantando un pezzo che parla presumibilmente di cucina. Occhio nel video alle simpatiche gag (tipo le scope usate a mo’ di chitarra), divertenti quanto una barza di Sacconi.



Due artiste con l’hobby della musica. A chi facciamo coltivare ancora quest’hobby?

Per guadagnare punti per il concorso mp3sh (vedi regolamento…) lasciare, oltre al voto, un commento a sostegno di uno dei due sfidanti o un’analisi sulla sfida.

Annunci

Pubblicato 26 settembre 2011 da trashcup in Senza categoria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: