16ª sfida: Gli indumenti nel rapporto sessuale




Per la squadra “Napoli” vi presentiamo più che una punta di diamante, un lingotto a 24 carati. È soprannominato per la sua immortale musica “’O Re d’’o Vesuvio” e ha una carriera da cantante neomelodico che parte dal 1983. Lui è Tony Marciano. Non c’è bisogno di commentare la sua biografia. Basta leggere quanto scritto sul suo sito. “Tony ha il primo contatto con la musica quando i suoi coetanei si dedicano ai giochi dell’infanzia”: primi traumi infantili. Negli anni ‘80 pubblica “un album che contiene brani destinati ad un repertorio di questo periodo”: in quegli anni inventano anche i sottotitoli alla pagina 777. Dopo il successo dell’album “Sono stronzo”, nel 1990 pubblica il suo primo “best of”. Ma il boom arriva con il pezzo “Ho messo incinta la mia ragazza”, “un titolo rappresentativo che esprime il senso di una maturazione”. Arriviamo al 2010 con una serie di importanti duetti, come Gigi De Falco ed Emiliana Cantone.
Questa settimana proponiamo un brano del primo Marciano, quello che a neanche 25 anni già dimostrava grande maturità interpretando un uomo avanti con gli anni. “Quelle mutandine che mi regalasti” è una lettera d’amore che quest’uomo scrive ad una sua vecchia fiamma, dopo aver faticosamente reperito il suo indirizzo. Cosa vorrà mai scrivere a questa donna? Di quale cosa così pressante vuole informarla? Ancora una volta i commenti sono superflui, i versi parlano chiaro: “Quelle mutandine che mi regalasti dopo aver fatto l’amore/ io le ho conservate dint’’a ‘nu cassetto. Giuro: chi m’e tocca, more!/ Quando sarò vecchio, quando sarò solo, me le stringerò sul cuore!”. Gli anni Ottanta è il periodo della più bieca censura: tocca a Beppe Grillo, Tina Turner, Frankie Goes To Hollywood, perfino “Kiss me Licia”. E intanto Tony Marciano spopolava con quest’inno al feticismo. Viva la libertà d’espressione!



Le rappresentanti del “Resto d’Italia” fino a due anni fa non erano cantanti professioniste. Tuttoggi stanno al canto come Cassano all’italiano, però hanno inciso un CD. Sheila e Kiki, il cui vero nome non è dato saperlo, erano due cameriere in un bar della Costa Adriatica. Durante il loro lavoro, canticchiavano qualcosa per allietare i clienti, sicuramente più attenti ad ascoltare i contenuti delle canzoni piuttosto che a scrutare il loro didietro. Secondo la leggenda, Giovanni Caviezel (l’autore del pezzo “La cacca”) passò un giorno in quel locale e rimase talmente tanto folgorato dalla voce del duo rosa da portarla in sala d’incisione. Nel CD di Sheila e Kiki vengono trattate tematiche attuali e scottanti quali “permanenti, unghie smaltate, folli messe in piega, flirt al sole”. Uno sguardo al loro curriculum: Sheila ha un orsetto di peluche, Kiki adora il gelato alla menta. Menomale che adesso lo sappiamo!
L’ultimo successo del nuovo duo artistico italiano è “Slacciami il grembiule”, di cui valeva la pena ovviamente girare anche il videoclip. Nonostante quest’ultimo ruoti intorno ai primi piani dei culi, delle cosce e dei vedo non vedo di Sheila e Kiki, è ovvio che le due artiste non vogliono colpire con la loro avvenenza, ma con l’emozione trasmessa dalla voce e dalle parole. La situazione è la seguente: le due gentildonne sono in cucina ma non vogliono fare le sguattere, perché probabilmente si sentono più adatte per mansioni intellettuali. Nell’attesa dell’invitato, tale Johnny il Bello (nome stupendo), passano il tempo nel modo più intelligente possibile: si rincorrono per la cucina, si prendono a torte in faccia, suonano col manico della scopa e si frustano con attrezzi da cucina. Ed il verso ripetuto fino alla nausea (tanto per restare in tema culinario) “Slacciami il grembiule, dai!” lascia immaginare una lesbicata…



Ci continuiamo a conservare le mutandine della donna di Tony Marciano o slacciamo il grembiule a Sheila e Kiki, come da loro richiesto?

Per guadagnare punti per il concorso mp3sh (vedi regolamento…) lasciare, oltre al voto, un commento a sostegno di uno dei due sfidanti o un’analisi sulla sfida.

La presentazione-rap è scritta e cantata da G&G. VISITA IL SUO MYSPACE E GUARDA LA PRESENTAZIONE DEL SUO NUOVO CD!

Annunci

Pubblicato 22 aprile 2011 da trashcup in Senza categoria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: