11ª sfida: Le donne fuorilegge




“Napoli” è anche una città portatrice di quei valori sani ma alternativi alla legge. In altre parole, i valori della Camorra. Lisa Castaldi ne è la portavoce. La sua canzone di maggior successo è “Il mio amico camorrista”: il pezzo, in cui vengono esaltate le virtù di un capoclan, ha subito l’inspiegabile condanna da parte della TV generalista, rischiando perfino la censura. Ma Lisa Castaldi non è solo questo. È anche amore, famiglia (due temi che con la malavita vanno d’accordo) e musica ballabile. È di dicembre la notizia del suo nuovo CD “Ho fatto bingo”, trainato dal singolo “So’ ‘na pazza ‘nnammurata”. Prima di questo traguardo, Lisa accresceva la sua notorietà duettando con Alberto Selly ed aprendosi un profilo Facebook, al quale si sono iscritti oltre mille persone. Tra questi ci sono Alfonso G. che manda alla sua beniamina “’nù vas a pizzichill” e la piccola Jessica, che altri non è che “la nipote del menager di Paolo Ferry”.
Ascoltando “Femmena d’onore”, pensiamo che Lisa Castaldi sia la moglie ideale per Tommy Riccio, quello che cantava le vicissitudini di un povero latitante. Il video si apre con la sentenza di condanna contro il marito di Lisa letta da un camionista travestito da magistrato. La Castaldi è costretta a fare sia da madre che da padre per i suoi bimbi; la notte si dispera, ma di giorno, essendo “femmena d’onore”, non può palesare la sua afflizione. Ovviamente Lisa non se la prende con il marito. La canzone è invece una potente filippica scagliata contro il pentito che ha “’nfamato” il marito. Egli è definito “guappo di cartone” (perché interrompe la sua attività per paura della galera) e, pur essendo collaboratore di giustizia, è condannato “da legge ‘e miezz’a via” ed è sottoposto al “marchio infame ‘e chi se fa pentito” (e con questo verso tautologico la canzone si chiude).



Per il “Resto d’Italia”, abbiamo un nome che mai avreste sperato: con grande orgoglio, ecco a voi Wanna Marchi! La sua carriera è stata una continua ascesa: professione umile (parrucchiera), protagonista TV, imprenditrice, carcere. Potrebbe essere la stessa carriera di un Presidente del Consiglio. Negli anni Ottanta, riscuote successo con le sue televendite di prodotti dimagranti, dove sbraita come una posseduta contro le donne grasse e/o pelose. Nonostante il continuo cigolio di una porta è una sinfonia di Bach in confronto alla sua voce, Wanna prosegue finché non riceve una condanna per bancarotta. Costretta a lasciare il settore estetico, si dedica a togliere il malocchio e a dare numeri del lotto “personalizzati” ai suoi acquirenti (come se le estrazioni variassero da persona a persona…): tutte cose molto utili, grazie alle quali oggi sconta una condanna a dieci anni di reclusione.
Ma nel lontano 1988 tre musicisti le diedero fiducia. Si tratta dei Pommodores, un trio di ragazzi scappati probabilmente da qualche comunità, che ebbero la fantastica idea di trasformare l’intercalare della Wanna nazionale “D’accordo?” in un successo discografico. Così contattarono la teleimbonitrice, si imbottirono di pasticche (solo così si possono spiegare i movimenti del batterista) ed andarono a Superclassifica Show. Un microfono a forma di cuore per Wanna (per mascherare l’orrido playback), ed il delirio ha inizio. La Marchi farnetica su qualsiasi cosa le passi per la mente: incita a vivere bene, ipotizza età improbabili, chiede un caffè, si incazza con chi non fa partire gli aerei, sostiene che correre dietro ai soldi non serve perché quel che conta è l’amore (è come se Rocco Siffredi affermasse che le dimensioni non contano), simula un orgasmo e cerca le chiavi. Vi basta?

http://gallery.giovani.it/videofy/embed/player_2.html?v=aHR0cDovL2dhbGxlcnkuZ2lvdmFuaS5pdC9pbWcvbW1zL3ZpZGVvLzIwMDgvMDQvMjEvdmlkZW9fNDgwY2E0NDQ2Yjk0Ni5mbHY=&t=aHR0cDovL2dhbGxlcnkuZ2lvdmFuaS5pdC9pbWcvbW1zL3ZpZGVvLzIwMDgvMDQvMjEvdmlkZW9fNDgwY2E0NDQ2Yjk0Nl9iaWcuanBn&ap=0&vb=0&cfg=1

Agli ottavi di finale una donna che interpreta la moglie di un pregiudicato o una pregiudicata che prova ad interpretare una donna? La scelta spetta solo a voi!

Per guadagnare punti per il concorso mp3sh (vedi regolamento…) lasciare, oltre al voto, un commento a sostegno di uno dei due sfidanti o un’analisi sulla sfida.

La presentazione-rap è scritta e cantata da G&G. VISITA IL SUO MYSPACE E GUARDA LA PRESENTAZIONE DEL SUO NUOVO CD!

Annunci

Pubblicato 19 marzo 2011 da trashcup in Senza categoria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: