7ª sfida: Il padre




I rappresentanti della squadra “Napoli” di questa sfida non hanno più bisogno di presentazioni, visto che stanno alla TrashCup come Albano a Sanremo. La Piccola Anna ha vinto la TrashCup 2009 e la SuperTrashCup 2010 con la sua hit “Gigino o Bello”. Alla scorsa TrashCup, invece, accompagnata da Rino Chiangiano e da Valentino nel brano “’Na brutta storia”, si è riconfermata con un ottimo terzo posto. Anche quest’anno riproponiamo il tridente. La Piccola Anna e Valentino sono fratelli sia nella vita che nella musica, anche se adesso la coppia si è sciolta, visto che Valentino se ne è andato a faticare al Nord. Senza il fratello maggiore, anche la Piccola Anna ha deciso di appendere il microfono al chiodo. È invece ancora nel pieno della sua attività Rino Chiangiano, apprezzato cantante e manager di neomelodici baby, che continua a scoprire nuove promesse musicali, andandole a pescare nei carceri minorili.
“Te ringrazio papà” è sulla stessa falsariga di “’Na brutta storia”. Personaggi ed interpreti sono i medesimi: Valentino e la Piccola Anna sono i figli, Rino Chiangiano il padre, la madre è menzionata ogni cinque secondi ma non ha voce in capitolo. Siamo di fronte alla canzone-manifesto della famiglia patriarcale. Il brano parte con il rammarico di Anna nei confronti del padre, che ha picchiato il fratello fino al punto di non farlo camminare più. La difesa di Chiangiano è che l’ha fatto per il suo bene, visto che si drogava, ritardava la notte e soprattutto “faceva piglià collera a mammà”. E difatti, il mazziatone fa redimere Valentino che ringrazia il padre per averlo mantenuto “bravo guaglione”. E promette alla sorella di trovarsi un lavoro. Anna, commossa, ci tiene a sottolineare che lei è “’a cchiù piccerella” e ricorda quando giocava col fratello alla “pleistesce”.



Anche per il “Resto d’Italia” abbiamo un duetto in famiglia, per la precisione la famiglia Facchinetti: Francesco e Roby Facchinetti, ovvero la risposta lombarda a Roberto Stallone e Zuccherino. Roby (Camillo all’anagrafe, ma Roby fa più figo) è un pilastro dei Pooh, all’epoca uno dei gruppi preferiti da Mosè, nonché l’unica band al mondo che vende dischi postumi anche da vivi. Nel brano che permise ai Pooh di vincere a Sanremo, Roby intonava il verso “Dio delle cittuuààà”. Francesco è stato un militante di “Comunione e Liberazione”, finché Cecchetto non ha scoperto le sue indubbie doti canore. Col nome di DJ Francesco, ha inciso singoli di indiscusso valore, come “La canzone del capitano” e il raffinato doppio senso de “La mia polka”. Poi ha abbandonato il suo pigmaliome per scrivere canzoni più intimiste ed impegnate. Da lì all’abbandono della musica, il passo è breve. E così oggi il piccolo Facchinetti è conduttore TV.
Nel 2007, Pippo Baudo ha la geniale idea di portare al Festival l’accoppiata Roby-Francesco: un siparietto, in cui il padre consiglia al figlio come condurre la vita, fa più tenerezza dei cuccioli di foca e l’effetto-lacrimuccia è assicurato. Infatti i due si classificano ottavi, nonostante l’intonazione di Francesco non sia esattamente quella di Claudio Villa. Il testo è ricercato come un film di Moccia: Roby consiglia a Francesco di non guardarsi indietro e di non avere fretta a crescere, ma la cosa più importante è di vivere normalmente. Appunto: vivere normalmente, ma i Facchinetti, facendosi beffe della lingua italiana, cantano ed intitolano il brano “Vivere normale”. Il verso più emblematico della canzone è “un cuore che batte a seicento all’ora”. Roby e Francesco vorrebbero intendere un cuore che batte forte, ma in realtà seicento battiti all’ora sono dieci battiti al minuto: la frequenza tipica dei moribondi. O dei Pooh.



Il ruolo del padre è fondamentale per la famiglia. Voi trashini quale modello volete portare avanti? Vi sentite Piccola Anna e Valentino e vorreste un padre come Chiangiano o vi sentite Francesco e vorreste un padre come Roby?

]

Per guadagnare punti per il concorso mp3sh (vedi regolamento…) lasciare, oltre al voto, un commento a sostegno di uno dei due sfidanti o un’analisi sulla sfida.

La presentazione-rap è scritta e cantata da G&G. VISITA IL SUO MYSPACE E GUARDA LA PRESENTAZIONE DEL SUO NUOVO CD!

Annunci

Pubblicato 20 febbraio 2011 da trashcup in Senza categoria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: