4° quarto di finale: Uno sguardo al futuro

Cari trashini,

è giunto il momento di interrogarci su cosa vogliamo sul nostro futuro. Sia dal punto di vista sentimentale che dal punto di vista sociale. Il parallelismo amore-società è spesso stato cagione di interrogativi sul nostro blog, ma riteniamo opportuno interrogarci ancora. Ed allora andiamo a vedere come si può pianificare una storia d’amore con “’A guagliona d’’a Smart” oppure come capire “Cosa sarà” giusto per aiutare il prossimo. Ce lo spiegheranno

 

GIUSEPPE JUNIOR vs IL CORO DEI PARLAMENTARI

 

Non siamo ancora riusciti a capire il suo cognome, ma ci stiamo facendo sempre più persuasi che Junior sia in realtà il vero nome di famiglia di Giuseppe, rappresentante della squadra “Napoli” in questa sfida. Il ragazzino che sta crescendo a pane, musica, Chiesa e rivoltella ha ricevuto un mare di preferenze nella sfida al primo turno contro Beba Loncar, mentre, al turno successivo, ha avuto la meglio in una sfida all’ultimo voto contro Andrea Vantini.

In “’A guagliona d’’a Smart” sono messe in luce le diverse fasi della crescita di un ragazzo in età pre-puberale. Vi è dapprima la fase ormonale, in cui si esprime la propria ammirazione per una donna che fa il ‘pericolo volante’ su una Smart, non guarda gli Stop ed ha il cervello occupato da musica napoletana e discoteca. E poi vi è la seconda fase, la presa di responsabilità, tipica di chi ingravida una tipa di circa 30 anni più grande.

Il percorso di Giuseppe:          Primo turno      Ottavi di finale

 

http://dailymotion.virgilio.it/swf/video/xcnzb5?additionalInfos=0

 

Di fronte ad una crisi di governo, come quella attuale, non possiamo che rimpiangere i tempi in cui 34 parlamentari di schieramenti opposti stavano vicini tra loro a cantare una bella canzone. Questo avveniva nel ’95, quando si decise che far incidere un CD al Coro dei parlamentari era la soluzione ideale per aiutare i ragazzi disagiati. L’iniziativa è piaciuta tanto a voi trashini, tant’è che l’avete preferita ai pezzi immortali di Emilio Calabrese e Rosario Miraggio.

Dobbiamo, per onestà intellettuale, ammettere che questa performance di “Cosa sarà” è tratta dal Dopo Festival di quell’anno. Ma se dicessi che il video che stiamo andando a vedere è uno spezzone di “Thriller” di Michael Jackson, voi ci credereste, visto che la mobilità degli onorevoli non è molto dissimile da quella degli zombi. La perla di questo brano è il verso partenopeo ‘cosa sarà che fa vivere ‘o sient mient’: roba da scriverci un’altra Gomorra!

Il percorso del Coro:    Primo turno      Ottavi di finale

 

 

L’ennesima ardua scelta da compiere. A chi volete dare la possibilità di giocarsi il podio? A chi, come Giuseppe Junior, pensa ad un matrimonio riparatore in età prematura o a chi, come il Coro dei Parlamentari, si propone di assisterti durante la tua età matura? A voi la scelta!

 

VIA AL TRASH-VOTO!

Per votare fare clic su “Aggiungi commento” ed esprimere la propria preferenza. Il voto va all’artista/canzone ritenuto/a più trash.

Annunci

Pubblicato 13 agosto 2010 da trashcup in Musica

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: