5° ottavo di finale: La sceneggiata

Cari trashini,

ci abbiamo preso gusto! Dopo l’entusiasmante derby napoletano della scorsa settimana, ve ne proponiamo un altro altrettanto entusiasmante anche per i prossimi sette giorni. E, visto che si tratta di due rappresentanti della squadra “Napoli”, ci dedichiamo ad un tipico cliché partenopeo: la sceneggiata. Impeccabili recitazioni, sentite interpretazioni e coinvolgenti musiche in “’Na brutta storia” e in “Damme ‘o cane”, i cui performer sono

 

RINO CHIANGIANO, VALENTINO E LA PICCOLA ANNA vs ENZO ROMANO

 

La prima a scendere in campo è la vincitrice della TrashCup 2009, la Piccola Anna, che ha conquistato il cuore di voi trashini con la sua “Gigino ‘o Bello”. Per l’occasione, la giovine artista è accompagnata dal fratello Valentino, che ha oramai appeso il microfono al chiodo, e dal suo manager Rino Chiangiano. Quest’ultimo, oltre che cantante di successo, è stato colui che ha prodotto una miriade di giovanissimi, tra cui spiccano il Piccolo Nardi e Giuseppe Junior.

In “’Na brutta storia” Anna e Valentino sono letteralmente due figli di zoccola che chiedono a Rino Chiangiano, amante di sua madre, di chiudere la love story in nome dell’unità familiare. Rino accoglie la richiesta e consegna la donna nelle mani dei due con fare quasi camorristico, facendosi intenerire soprattutto dalla secondogenita (memorabile il recitato finale “nennè comme si bellella, pare n’angiulello). Domanda aperta: visto il lieto fine, perché questo titolo?

 

http://dailymotion.virgilio.it/swf/video/x7r0ih_rino-chiangiano-con-fortuna_music

 

Dall’altra parte, troviamo Enzo Romano, e, visto il tema di questa settimana, non si poteva trovare artista più adatto. Enzo ha infatti recitato nella sceneggiata napoletana più sanguigna, quella di Mario Merola e Pino Mauro, e tuttoggi è impegnato nel teatro, che è divenuto la sua prima occupazione. Ma il web, e Facebook in particolare, ricordano Enzo Romano per un successo canoro, lanciato a una decina d’anni dalla fine dello scorso millennio.

Il successo in questione è “Damme ‘o cane”, in cui il Romano, prossimo alla separazione dalla moglie, chiede come unico bene il cane. In questo frammento dello show televisivo “L’amore è”, la sofferenza del cantante emerge tutta. Prima di tutto dalle commoventi espressioni di Enzo. Poi la postura da seduto sottolinea il senso di spossatezza del cinofilo, il cui nervosismo è palesato perlopiù dal barattolo di caffè poggiato sulla scrivania.

 

 

Le due perle musicali sono ritornate alla vostra memoria, ma potete sceglierne solo una. Preferite la sceneggiata messa in piedi dal trio Rino Chiangiano-Valentino-Piccola Anna che coinvolge lei, lui e l’amante, oppure quella creata da Enzo Romano, basata su lei, lui e l’animale? A voi la scelta!

 

VIA AL TRASH-VOTO!

Per votare fare clic su “Aggiungi commento” ed esprimere la propria preferenza. Il voto va all’artista/canzone ritenuto/a più trash.

Annunci

Pubblicato 18 giugno 2010 da trashcup in Musica

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: