Giuseppe Junior e la Piccola Anna nella bufera

Cari trashini,

oggi diamo spazio ad una puntata semiseria della TrashCup. Avremmo dovuto farlo prima, perché stiamo andando a commentare una notizia del 20 novembre. Non abbiamo potuto farlo a causa dei molteplici impegni che ci attanagliano, tra cui quello di fare qualche bel regalo a voi fedelissimi lettori del blog. Regalo che vedrete in questa settimana.

Allora, andiamo alla notizia. Il 20 novembre su molte testate giornalistiche, “Il Mattino” in primis, ma anche su quei giornali distribuiti gratuitamente nelle metropolitane e negli autobus, si grida allo scandalo per la presenza dei video dei cantanti neomelodici baby sulla rete. Nel mirino in particolare due canzoni che conosciamo molto bene, “Gigino ‘o Bello” della Piccola Anna, vincitrice della TrashCup 2009, e “Bellissima (‘a minigonna)” di Giuseppe Junior, terza classificata alla TrashCup 2009. I videoclip e le canzoni sono accusati di dare messaggi sbagliati ai ragazzini, e se ne chiede la censura.

Il “Leggo”, riferendosi al pezzo di Giuseppe Junior, ha pubblicato “Bimbi osè in un video neomelodico” ed ha intervistato Domenico Landolfo, zio di Giuseppe Junior, che ha ammesso che forse effettivamente non era il caso di far cantare ad un bambino una canzone così.

Questa la notizia. Cosa c’è che non va?

Tutto direi.

Innanzitutto il tempismo. I video stanno da almeno due anni sulla rete, ed adesso se ne accorgono?

Poi la professionalità di chi ha dato la notizia, che ha fatto copia-incolla da Trashopolis, il sito (nostro padre illegittimo), gestito dall’unico Ciro Ascione, che per primo ha messo questi video in rete e li ha sottotitolati.

Già questi video erano stati saccheggiati dalla RAI, essendo stati trasmessi dalla trasmissione “Scorie”, dopo che gli autori si erano preoccupati di oscurare il logo del sito. Ma come? Prima vanno su una TV pubblica e poi si dice che vanno censurati? E le infamie nei confronti di Trashopolis non finiscono qui. Sul “Leggo” appare un’immagine del video di Giuseppe Junior postato dal sito di Ascione (si riconoscono i sottotitoli), ma ancora con il logo oscurato. E sul sito dello stesso giornale si può vedere il video, con i sottotitoli messi da Trashopolis, ma ancora una volta senza logo, ed una scritta “Questo video dovrebbe essere vietato ai minorenni”. Voi mettereste su un sito pubblico un video che secondo voi andrebbe vietato ai minorenni?

Ma andiamo oltre. Sono queste canzoni a dare messaggi sbagliati o forse sono lo specchio del contesto in cui questi ragazzi vivono? Per rispondere, faccio anche io come i signori della carta stampata, e copio-incollo di seguito quanto scritto da Ciro Ascione sul suo sito:

<<Francesco Borrelli dei Verdi e Vincenza Calvi dell’associazione Un patto per la vita gridano allo scandalo e parlano di sanzioni penali per chi ha prodotto i video. Ehi, teste di rapa, ma dove cazzo vivete? Dite di operare a Napoli, ma avete mai messo piede in una scuola media della Sanità, dei Ponti Rossi, di Scampia, di Ponticelli, di Secondigliano? Lo sapete o non lo sapete che, in queste realtà, gli ormoni dei coetanei di Giuseppe Junior e della Piccola Anna urlano come sciacalli incazzati? Che il mondo descritto da questi piccoli cantanti è assolutamente identico a quello in cui i ragazzini napoletani sguazzano ogni giorno? Che le canzoni sono l’effetto e non la causa? O siete talmente impegnati a organizzare cene sociali e manifestazioni assieme a sindaci, assessori, papponi casalesi e dame di carità da non accorgervi di quello che vi succede intorno? La Calvi insiste: "Tutto ciò non sarebbe potuto avvenire se il governo avesse istituito l’Agenzia contro la pedofilia che da anni chiediamo" In soldoni, la Calvi batte cassa. Si tolgono soldi alle scuole, agli insegnanti di sostegno, agli assistenti sociali, al verde pubblico, a miliardi di cose che potrebbero realmente tutelare l’infanzia e poi si dovrebbe finanziare un’agenzia antipedofilia sponsorizzata da Vincenza Calvi che intenderebbe rompere le palle ai produttori di canzoni napoletane invece che ai veri pedofili? Ovviamente nel calderone ci sguazza il famigerato MOIGE, il Movimento Genitori, quello che censurerebbe anche i fumetti di Minnie perché i minori devono stare lontani dalla topa. Afferma Elisabetta Scala, a proposito di ‘A minigonna: "E’ necessario l’intervento delle autorità per sequestrare il video del cantante neomelodico Giuseppe Jr. (…) ". Già. Ora il problema è sequestrare il video. "Non osiamo neanche immaginare che tipo di uso potrebbero fare i pedofili di un video simile. (…) Il video non solo fornisce un pessimo esempio ai ragazzini ma va anche ad alimentare la piaga della pedopornografia che anche online costituisce, purtroppo, una triste realtà". Scusate, ma cosa c’entra ‘A minigonna con la pedopornografia? Ci sono scene di sesso tra minori? No. E allora non è pedopornografia, punto e basta. Poi, se la canzone non vi piace, siete liberissimi di stroncarla e di parlarne male.>>

Insomma, è ovvio che, a causa dei contenuti trattati, le due canzoni sono di un trash elevato all’inverosimile, e non a caso sono giunti prima e terza nella TrashCup. Ma da qui alla pedopornografia ce ne vuole…

E, per quanto riguarda in particolare “Gigino ‘o Bello”, ci sarebbe ancora una cosa da dire in sua difesa, ma di questo ne parleremo domenica 6 dicembre.

Chiudiamo dando la massima solidarietà a Trashopolis, il sito di cui siamo il figlio bastardo.

Comunque adesso basta polemizzare. Tra due giorni ritornerà il clima allegro che ha sempre caratterizzato il nostro blog. E questo grazie a quell’amico nostro rockettaro Alberto Donatelli, a cui TrashCup dedicherà uno speciale in due puntate (3 e 4 dicembre). Parleremo del suo nuovo singolo, della promozione del suo CD ed, ovviamente, di musica trash: il tutto attraverso un’intervista esclusiva, che Alberto Donatelli ha rilasciato SOLO A NOI DI TRASHCUP.

Nei prossimi giorni in arrivo anche altri ospiti. Ma domenica 6 dicembre ci sarà il grande scoop.

Non anticipo altro. Sarà una settimana intensa per voi trashini, nell’attesa della nuova edizione della TrashCup.

Stay tuned!

Annunci

Pubblicato 1 dicembre 2009 da trashcup in Senza categoria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: