Napoli 81 Resto d’Italia 88

Cari trashini,

è questo il risultato parziale della sfida tra la compagine napoletana e quella italiana. In termini percentuali:

 

NAPOLI                       48%

RESTO D’ITALIA        52%

 

Dunque c’è solo un 4% di differenza, anche se il Resto d’Italia è in vantaggio non solo per il momentaneo maggior numero di voti, ma anche perché ha ben 5 artisti ancora in gara, contro i soli 3 della squadra “Napoli”, che agli ottavi ha perso due autorevoli esponenti come Gino Del Miro e soprattutto Raffaello.

Fatta eccezione per Raffaello, il clamoroso eliminato del secondo turno, i nomi dei favoriti per la vittoria restano gli stessi di due settimane fa: Karim Capuano, Cicciolina, Giuseppe Junior ed Andrea Vantini. A questi si aggiunge Solange, che sta guadagnando consensi.

Ricapitolando, il quadro degli otto artisti rimasti a contendersi la vittoria finale è il seguente.

 

SQUADRA “NAPOLI”

 

GIUSEPPE JUNIOR

LIAN

LA PICCOLA ANNA

 

SQUADRA “RESTO D’ITALIA”

 

KARIM CAPUANO

CICCIOLINA

NILLA PIZZI E MARIA TERESA RUTA

SOLANGE

ANDREA VANTINI

 

In quanto a voi, cari trashini, in questo secondo turno vi siete fatti meno vivi. Il numero dei trashini è cresciuto a 24, ma il numero dei voti è diminuito, sicuramente a causa della difficoltà sempre maggiore di dover scegliere tra artisti di così alto livello.

Ma adesso che entriamo nei quarti di finale, ogni preferenza sarà decisiva: l’appello è agli indecisi, agli astenuti, che saranno coloro che potranno fare la differenza.

Insomma, NOI SIAMO VIVI O SEPOLTI?

 

Vi dice nulla la frase in stampatello? Se la risposta è ‘no’, passate domani su questi lidi, e conoscerete il secondo ospite di quest’edizione della TrashCup, pronto a salutare ognuno di voi e a lasciarvi perfino il suo numero di cellulare. Chi sarà mai?

 

Con la gara riprenderemo invece tra sette giorni, nella certezza che i sepolti diventino vivi.

 

Stay tuned!

Annunci

Pubblicato 25 giugno 2009 da trashcup in Senza categoria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: