8° ottavo di finale: Inusuale

Cari trashini,

una cosa bella del trash è che permette di assistere a spettacoli che uno non immagina neanche lontanamente. Come quello di un bambino di scuola elementare che chiede esperienze sessuali alla sua fidanzatina “Bellissima” o quello di un presunto cabarettista che, al grido di “Triccheballacche (la cammellata)” spara una marea di minchiate in playback, sbagliando anche le parole. L’ultima sfida di questo turno vede insomma di fronte

 

GIUSEPPE JUNIOR vs ORLANDO PORTENTO

 

Giuseppe Junior è un pezzo da 90 della squadra “Napoli”. Bimbo prodigio, come la già vista Piccola Anna, ed infatti non a caso i due hanno lo stesso manager, l’inoppugnabile Rino Chiangiano. Come la sua giovane collega, Giuseppe Junior ragiona da grande, già trovandosi in mezzo a faide camorristiche e già non riuscendo a trattenere le sue tempeste ormonali. Ma ha anche un forte senso di religiosità, coerentemente con quanto appena detto.

Senza voler fare troppi giri di parole, nel brano “Bellissima”, nota ai più come “’A minigonna”, Giuseppe Junior chiede di scopare alla sua fidanzatina, che già considera donna della sua vita, e l’emblematico verso ‘Voglio rifarlo di nuovo con te’ lascia intendere che un rapporto già sia stato consumato. La regia del video è affidata alla G&V Vision, coppia di registi specializzata nel ripetere in uno stesso video le stesse immagini per almeno due volte.

Così Giuseppe Junior nel turno precedente

 

 

Il “Resto d’Italia” contrappone il supercomico Orlando Portento, l’uomo capace di sagaci battute come “Chi tardi arriva … sono cazzi suoi!”. Purtroppo la sua verve umoristica e la sua abilità di svelare magagne segrete non sono mai state comprese, e difatti Portento è stato sistematicamente cacciato da ogni trasmissione su qualunque rete, perfino da quel trashume di Canale Italia. Fanno eccezione “La fattoria” e “Buona Domenica”, e questo la dice lunga.

Del resto, con questa mossa, “Buona Domenica” ha avuto l’importante esclusiva della presentazione del singolo di Orlando “Triccheballacche (la cammellata)”, dove il cabarettista (?) ligure spara delle parole a cazzo, che richiamano nei contenuti la sua nota sfuriata a “La fattoria”. Complice la presenza di due ballerine ed un motivetto che si attacca alla corteccia cerebrale come una sanguisuga, il raffinato pubblico della trasmissione va in delirio.

Così Orlando Portento nel turno precedente

 

 

Ora che avete avuto modo di rivedere queste due perle, sta a voi. Chi volete far approdare ai quarti? Quale spettacolo insolito volete continuare a vedere? L’amore nell’inedita veste infantil-passionale o la musica nella meno inedita veste demenzial-domenicale? A voi la scelta.

 

3, 2, 1 … VOTATE!

Si vota cliccando su "Aggiungi commento" ed esprimendo la propria preferenza. Il voto va dato all’artista ritenuto più trash.
Annunci

Pubblicato 18 giugno 2009 da trashcup in Senza categoria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: