3° ottavo di finale: Sempre più arrapati

Cari trashini,

siamo giunti alla sfida più calda di questo secondo turno. Calda per i nomi altisonanti dei due contendenti, dei veri e propri miti per “Napoli” ed il “Resto d’Italia” rispettivamente, ma calda soprattutto per l’argomento da bollino rosso: “Scivola quel jeans” tratta il delicato e mai affrontato tema della prima volta, “Muscolo rosso” esalta invece ciò che contraddistingue la figura patriarcale. PopNapSound contro PornoPop ovvero

 

RAFFAELLO vs CICCIOLINA

 

Raffaele Migliaccio, alias Raffaello, come si legge dal suo blog, ‘non è un cantante neomelodico, ma l’espressione di una nuova tendenza giovane e piena di energia chiamata PopNapSound’. Confonderlo con un neomelodico qualunque sarebbe un delitto, come mettere sullo stesso piano Bobby Solo e Little Tony, una cosa da non fare neanche sotto tortura! Raffaello, del resto, è apparso in RAI, a Scalo 76, dove ha presentato la sua hit “La nostra storia”.

Nel pezzo qui riproposto, Raffaello, con la delicatezza di un orangutan, chiede ad una ragazza palesemente alle prime armi uno zinghete zanghete. Le sue armi di seduzione sono lo sguardo impenetrabile, l’aspetto sensuale con tanto di camicia sbottonata, e l’esortazione, tanto sgrammaticata quanto efficace, “Scivola quel jeans”, che dà il titolo alla canzone. Il tuffo finale mano nella mano in piscina simboleggia la volontà di purificazione dopo il peccato appena commesso.

Così Raffaello nel turno precedente

 

 

L’asso della manica del “Resto d’Italia” è invece l’attrice melodrammatica Ilona Staller in arte Cicciolina. Stiamo parlando della donna eletta in Parlamento mentre girava una pietra miliare del cinema come “Carne bollente”. Di colei che da deputato si è battuta per la libertà sessuale dei carcerati, si è schierata contro l’uso degli animali per esperimenti scientifici (lei con gli animali ha fatto ben altro…) ed ha girato 12 film hard. C’è bisogno di aggiungere altro?

In ambito musicale, Cicciolina è il simbolo dell’emancipazione femminile in Italia, avendo messo sotto forma di note musicali quelle verità scomode che le donne pensano ma non osano dire. Emblema di tutto ciò è il brano “Muscolo rosso”, un’accattivante richiesta di amor gentile e cortese. Il testo risente fortemente dell’influenza del Dolce Stil Novo, soprattutto quando vengono messi in luce desideri reconditi come ‘Voglio il cazzo nel buco del culo’.

Così Cicciolina nel turno precedente

 

 

Ora che avete avuto modo di rivedere queste due perle, sta a voi. Chi volete far approdare ai quarti? Quale è a vostro parere il vero simbolo della canzone a sfondo sessuale? Il jeans scivolato di Raffaello o il muscolo rosso di Cicciolina? A voi la scelta.

 

3, 2, 1 … VOTATE!

Annunci

Pubblicato 14 maggio 2009 da trashcup in Senza categoria

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: